E la vincitrice è…?

dicembre 15th, 2018 | Posted by Igor Vitale in Uncategorized - (0 Comments)

Il 24 Novembre 2018 si è tenuta la cerimonia della terza edizione del Premio Internazionale di Psicologia Applicata, il premio consegnato ogni anno alle migliori tesi presentate sul sito igorvitale.org La vincitrice di quest’anno è Valentina Pasqual che ha presentato la sua tesi sul Geographical Profiling applicato ai casi di Serial Killer Italiani. Valentina Pasqual …
Read more

Articolo di Giorgia Luisi La comunicazione menzognera è considerata una forma di discomunicazione. Questo termine fa differire la comunicazione “standard” da quella ironica, seduttiva e menzognera, tre tipologie di discomunicazione. Ciò che rende la discomunicazione e la comunicazione così diverse è l’aspetto implicito o esplicito che prevale nell’una e nell’altra (Anolli, L., 2002, p. 273). …
Read more

Articolo di Valentina Pasqual Il luogo in cui accade il crimine, ovvero la sua quarta dimensione[1], è sempre considerato essere di estrema importanza, concetto che però viene spesso trascurato specialmente nelle investigazioni da parte della polizia. Lo studio del comportamento spaziale che ha portato ogni criminale sulla scena del crimine è altresì chiamato profilo geografico. …
Read more

Articolo di Valentina Pasqual Il Criminal Profiling, o profilo psicologico criminale, è una tecnica investigativa che individua l’insieme di tutte quelle informazioni riguardanti un sospetto sconosciuto, tra cui principalmente caratteristiche comportamentali e di personalità, tramite lo studio e l’analisi dei crimini che ha commesso. Il Profiling non fornisce l’identità dell’offender ma identifica il tipo di …
Read more

Articolo di Katsiaryna Valko Posture del corpo Generalmente per postura si intende ogni posizione e ogni movimento del corpo nello spazio, ciò non avviene mai in modo casuale. Essi, invece, assumono un legame strettissimo che regola l’estensione posturale tra la dimensione interiore, e quindi impercettibile del corpo, e le convenzioni sociali. Questo canale non verbale …
Read more

Generalmente si definisce “gesto” qualunque movimento corporeo, prevalentemente compiuto dalle mani e che serve a sincronizzare il discorso, sostituirlo, completarlo o regolare il turno della conversazione; ad esempio l’uso dei gesti ci può essere utile per illustrare azioni od oggetti difficili da spiegare a parole. Ce ne sono alcuni che aiutano ad enfatizzare le parole, …
Read more

Articolo di Katsiaryna Valko Aptica Oltre alla prossemica, è opportuno prendere in considerazione alcune caratteristiche del contatto fisico; stabilire un contatto corporeo con gli altri assume un ruolo fondamentale nei rapporti della vita sociale, e ve ne sono di diversa qualità e significato. In primo luogo è importante distinguere tra l’azione del toccare una persona, …
Read more

Articolo di Katsiaryna Valko Il termine “prossemica” è stato introdotto la prima volta dall’antropologo americano Edward Hall[1] nel 1963 per indagare il significato che viene attribuito alla distanza che la persona interpone tra sé e il suo interlocutore, tra sé e gli oggetti, al modo di collocarsi nello spazio e di sistemarlo.  Su tutti questi …
Read more

Articolo di Katsiaryna Valko Nel corso di una conversazione, non è difficile rendersi conto di quanto alcune caratteristiche della voce umana trasmettano elementi comunicativi aggiuntivi e separati da quelli del significato delle parole. Vengono distinti elementi vocali non verbali di tipo prosodico e paralinguistico, come il volume e il tono della voce, la durata sia …
Read more

Articolo di Katsiaryna Valko Per lungo tempo la comunicazione umana è stata associata fondamentalmente alla sua espressione verbale. In realtà, alcuni studiosi, tra i quali Ricci Bitti e Zani (1983), Bara (1999) e Anolli (2002) con i loro studi più recenti e approfonditi, hanno ampliato la concezione della comunicazione, estendendola all’utilizzo di forme espressive differenti, …
Read more